EDITORIALE

Il Collegio delle Dimesse presenta….. Il Sole 24 Suore: il primo blog della scuola è finalmente online! Qui potrete trovare tutte le attività raccontate dalla voce dei ragazzi: gite, esperimenti, gare, attualità e, perché no, anche gossip, astrologia e umorismo! Stay tuned!

HOW WELL DO YOU KNOW YOUR TEACHERS?

Picture 1

Picture 2

Picture 3

Picture 4

Look at the pictures below and guess who they are: what features do you recognize?

Match the pictures with the correct descriptions.

If you identify them, write down their names on a piece of paper and put them in the red box:

A. “She’s really energetic and determined. She usually speaks pretty loud but not in a bad way, at least you can always hear her in class! She loves animals especially pets, infact she has two beautiful cats. She prefers salty food and her favourite dish is “stew”. What are her hobbies? Well, I think that she really likes making craftworks and playing volleyball: it’s her favourite sport.”

B. “He’s funny, smart and very friendly. He can always bring a smile on everyone! He could be described as a globe trotter–teacher among the schools he works for. His sense of fashion can be very “peculiar”: let’s say it’s a little bit eccentric! His favourite sport is biathlon and he could die for a really good grilled meat dish.”

C. “She is open-minded and sociable. Not everyone knows it, but she has a rock soul! Her favourite colours are yellow and orange and she likes swimming. Please, don’t be mad at her, but her favourite football team is Udinese! At last but not least, she’s really passionate about cats.

D. “She’s really friendly and confident, even though she’s a little bit clumsy. Infact, during her classes she can’t stop searching for her glasses, whom most of the times she forgets at home! What are her passions? Walking, swimming… Lately, I discovered that her favourite color is Lilac and she’s really passionate about dogs and sweet snacks such as chocolate – she’s definitely a chocoholic. Then, she really loves travelling.”

LE CAUSE DEL CONFLITTO IN UCRAINA

Abbiamo qualche volta sentito parlare dell’Ucraina perché è uno dei maggiori produttori di grano del mondo, perché è il Paese da dove vengono molte delle donne che si occupano dei nostri nonni e perché proprio in Ucraina c’è stato il disastro alla centrale nucleare di Černobyl', una località a circa cento chilometri a nord di Kiev, la capitale del Paese. Kiev dista poco meno di tre ore di volo da Milano. E’ una città molto ricca, con molti negozi di lusso, un bellissimo centro storico, tantissimi giovani che studiano e che si divertono nei tanti locali alla moda che esistono. Fuori dalla capitale però si vive ancora come se fossimo negli anni Cinquanta in Italia: ci sono villaggi di agricoltori con case che hanno un bagno all’esterno, auto vecchie e molti orfanatrofi. L'Ucraina è divisa in 24 regioni e una repubblica autonoma: la Crimea. Tra queste regioni c’è il Donbass, la zona di cui si parla in questi mesi.

In questa zona tutto, o quasi, è a predominanza russa: dalla lingua alla chiesa.

Nel Donbass ci sono cinque milioni di persone e un milione ha il passaporto russo. Lì, parlano la lingua russa e guardano il campionato di calcio russo. A scuola si studia la versione sovietica della storia. In televisione i canali trasmettono programmi in lingua russa. Per molti italiani, il Donbass è familiare grazie alla squadra di calcio, lo Shakhtar Donetsk, che negli ultimi 10 anni ha disputato quasi sempre la Champions League. Noi italiani ne abbiamo sentito parlare perché nell'estate 2021 il club aveva ingaggiato un allenatore italiano, Roberto De Zerbi.

Non è vero che la guerra è iniziata da poco, perché è dal 2014 che nella regione del Donbass c’è un conflitto in corso. Nel 2014, a Kiev, c’è stata una rivolta contro il presidente Janukovyč, amico dei russi. La popolazione condusse una battaglia per chiedere l’adesione all’Unione Europea con manifestazioni nella piazza Maidan. Si crearono degli scontri, ci furono dei morti e il presidente venne cacciato.

A quel punto la Russia, per rispondere a questa iniziativa, si prese la penisola della Crimea, nel sud dell'Ucraina. Da quel momento è partita la mobilitazione anche del Donbass: gruppi militari delle regioni di Lugansk e Donetsk sono riusciti in breve tempo a prendere il controllo di parte della regione, grazie all'appoggio occulto di Putin che ha fornito denaro e armi. Così è stata proclamata la nascita della Repubblica Popolare di Donetsk e la Repubblica Popolare di Lugansk che sono indipendenti dall’Ucraina.

Dopo 13mila morti, città abbandonate e migliaia di civili in fuga, gli scontri si sono fermati – almeno ufficialmente – con gli accordi di Minsk, siglati nel 2015 da Russia e Ucraina. Gli accordi prevedevano il ritorno delle regioni ribelli all'Ucraina, in cambio di maggiore autonomia, ma non sono mai stati rispettati veramente, tant’è che ora il conflitto è riesploso.

A fine febbraio Putin ha riconosciuto, senza accordi con nessuno, la Repubblica di Donetsk e la Repubblica di Luhansk come russe e ha fatto entrare i carri armati in quei territori. Di fatto, però, si tratta di una vera e propria invasione, perché quelle due aree sono a tutti gli effetti dell’Ucraina. In questo modo gli accordi di Minsk sono saltati.

Nella notte tra mercoledì 23 e giovedì 24 febbraio 2022, alle 4,27 ora italiana, il presidente russo ha annunciato l’operazione militare mentre il consiglio ONU era ancora in corso. L’ha definita una “operazione speciale per smilitarizzare l’Ucraina”.

Ora il mondo attende la fine di questo ennesimo triste conflitto che ha già portato gravissime conseguenze alle popolazioni degli stati coinvolti. C’è anche un problema di crisi umanitaria che coinvolge i paesi più poveri e di conseguenza anche noi: si chiama crisi del grano. In Africa non arriva più, a causa del blocco delle navi, il grano prodotto in Ucraina e così stanno aumentando i Paesi che affrontano delle carestie, che restano senza cibo, aggravando anche la situazione sanitaria degli abitanti. Di conseguenza, molte più persone cercano di scappare dall’Africa verso l’Italia e l’Europa. Dalla fine di maggio sono arrivate in media (secondo i dati del Ministero dell’Interno) sulle nostre coste 300 persone al giorno, che attraversano il mare rischiando la vita.


Giorgia Turco

LE SIEPI

La classe 1B ha affrontato come primo argomento di scienze in Educazione Civica, l’importanza che rivestono gli ecosistemi naturali nella biosfera. La loro conservazione rappresenta uno dei target dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Attraverso azioni mirate si cerca di contrastare la perdita della biodiversità per evitare gravi danni agli esseri viventi. Come compito di realtà ci é stata assegnata la creazione di un volantino informativo di sensibilizzazione sull’importanza delle siepi come ecosistema agricolo. Le siepi infatti sono i gioielli del nostro paesaggio colturale, sono utili e svolgono differenti funzioni: offrono protezione agli animali, riparano dal vento riducendo la sua velocità del 60%, assorbono i rumori e i gas di scarico delle auto nonché l’eccesso di pesticidi ed erbicidi gettati dei campi agricoli. Un’altra funzione importante delle siepi è quella di difendere il terreno dall’erosione: le robuste radici infatti consolidano il terreno raggiungendo gli strati più profondi e migliorando la distribuzione di acqua nel suolo. Le siepi, dunque, rappresentano un ecosistema ad alta biodiversità sia vegetale che animale; con la loro varietà di specie contribuiscono, inoltre, alla bellezza del paesaggio amplificandone la valenza storico-culturale.

Gemma Muraro

OROSCOPO DEL MESE DI NOVEMBRE

Ormai novembre è passato…non vi resta che verificare se avevamo ragione!

1. Ariete

Nel mese di novembre le relazioni saranno al centro della vostra vita, ci saranno nuovi ed interessanti incontri.

Il mese passerà in modo scorrevole e, nelle ultime settimane, sarà molto dinamico.

Dal punto di vista lavorativo potreste dare prova di estrema lungimiranza; la salute di mente e corpo è al top.

2. Toro

Questo mese sarà molto impegnativo a causa di incomprensioni e imprevisti. Sentimentalmente potreste far fronte ad un periodo di forte confusione con probabili punte di nervosismo. Nel campo lavorativo sarete organizzati e pazienti.

Poiché sarete stanchi e nervosi avrete bisogno di tanta attività fisica: un toccasana per il vostro corpo.

3. Gemelli

In questo periodo sarete dinamici e vi prenderete cura dei vostri interessi personali e familiari. Vivrete l’amore con grande entusiasmo. Non siate impazienti per quanto riguarda i soldi e siate precisi e concentrati: con un po’ di cautela eviterete ogni insidia. Per quanto riguarda la salute sarete pieni di energia e grinta: attenzione però alla rabbia.

4. Cancro

Novembre vi regalerà attimi emozionanti e momenti deliziosi da condividere con le persone che amate. Potrete contare sulla vostra creatività e raggiungere i risultati desiderati. L’ energia mentale sarà eccellente mentre quella emotiva sarà eccessiva.

5. Leone

A novembre la vostra pazienza sarà messa a dura prova da uno stato di confusione e irritazione.

Siate calmi davanti alle provocazioni. Per quanto riguarda l’amore, nella prima parte del mese potrebbero crearsi situazioni spiacevoli mentre, nella seconda, sarete pervasi dal sentimento!

Buone l’energia e la salute.

6. Vergine

All’inizio del mese vi sentirete bene con voi stessi e avrete le idee chiare su come migliorare la vostra vita. Le emozioni si coloreranno di sfumature più dolci e vivrete delle belle storie d’amore. Mercurio detterà i ritmi della vostra agenda professionale ed anche dell’attività mentale. Attenzione al denaro e agli investimenti! La vostra energia mentale diminuirà ed aumenteranno confusione e stress.

7. Bilancia

Questo sarà un mese denso di novità, occasioni e opportunità! Dimostrerete, con il sorriso, il vostro carattere combattivo ed energico. Novembre si annuncia come un periodo ideale per migliorare la vostra vita e costruire un futuro con il vostro partner. Con tutte queste energie la vostra efficienza migliorerà e a fine giornata raccoglierete novità succose. Per quanto riguarda l’estetica ci saranno dei cambi look, dei favolosi cambi di look!

8. Scorpione

Nel mese del vostro compleanno ci saranno imprevisti e situazioni inaspettate. Potrebbe essere un periodo intenso, ricco di novità ed emozioni che rappresenteranno un trampolino di lancio verso importanti cambiamenti. Saprete gestire con abilità i vostri impegni e potrete dribblare le potenziali insidie grazie alla vostra serietà ed affidabilità.

Energia e vitalità saranno sufficienti.

9. Sagittario

Novembre sarà un mese a due velocità: inizierete con nervosismo e fiacca ma lo concluderete in modo frizzante. Non vi sentirete capiti dal vostro partner a causa di una mancanza di empatia.

Il vostro impegno rimarrà costante e sarete pronti a cogliere la minima occasione per voltare pagina. Nervosismo e irritabilità.

10. Capricorno

Vi aspettano ore piacevoli nel tempo libero, per conoscere nuovi amici e godervi dei fine settimana alternativi. Per quanto riguarda l’amore ci sarà un tripudio di aspetti positivi: molte saranno le chance di essere felici.

Non abbiate paura di volare alto con la fantasia e immaginare traguardi sempre più impegnativi.

Non godrete di una vitalità dirompente, ma la vostra energia mentale raggiungerà ottimi livelli.

11. Acquario

Novembre non inizierà con il sorriso a causa di alcune discussioni.

Eventi, novità ed emozioni saranno in grado di descrivervi.

Nella prima parte del mese potrete cogliere ottime occasioni professionali. Nella seconda parte sarete praticamente inarrestabili.

12. Pesci

Pimpanti, comunicativi e intuitivi, queste sono le qualità chiave di questo vostro periodo. Il quadro generale sarà movimentato e ricco di novità. Eccellenti prospettive per la carriera ed il denaro.

Godrete di energie mentali ed emotive sufficienti, in arrivo, però, possibili nervosismi.


SEGNI FORTUNATI DEL MESE:

Se siete giunti fino a qui con la lettura vuol dire che siete curiosi di sapere quali sono i segni più fortunati di questo mese. Ecco i primi quattro in classifica:

1. Toro

In questo periodo inizierete a parlare un po’ di più ma mi raccomando: soltanto quando siete a ricreazione (non vorrete mica una nota!).

2. Leone

Questo è il momento adatto per risolvere ogni situazione senza esitare (avete per caso litigato con un amico o un'amica?)

3. Scorpione

Siete in questa lista non solo perché siete nati in questo periodo ma anche perché, in questi giorni, riceverete molte attenzioni: se volete un attimo di tregua cercate di trovare un momento per riposare in santa pace.

4. Aquario

Questo è il momento per far sentire le vostre idee, fatevi notare!

COPPIE:

Siamo giunti alla conclusione: ecco a voi la coppia del mese:

Vergine e Bilancia!

Il rapporto amoroso tra VERGINE e BILANCIA è il perfetto incastro di due tasselli provenienti dallo stesso puzzle. Entrambi sono alla ricerca di sicurezza, condividono il particolare orientamento verso la bellezza e la cultura. Sia vergine che bilancia hanno una forte considerazione per i beni materiali. Il segno della vergine è attratto dalla diplomazia che la bilancia dimostra nelle varie situazioni; la bilancia apprezza la tendenza della vergine all’ordine e alla praticità. Il punto di forza di questo rapporto è il rispetto che tiene legati i due segni e che si rivela più forte di qualsiasi incomprensione. Questa coppia di segni può aspirare a costruire un rapporto stabile e duraturo.

Ci vediamo il prossimo mese.

Baci stellari!

Laura Bertoni

Giulia Iridio

Laura Marinelli

LA SETTIMANA MATEMATICA

LO SAPEVI CHE…

Il primo ad aver scoperto o inventato lo zero è stato un grande matematico indiano, Brahmagupta, vissuto tra il 598 e il 668 dopo Cristo. In un suo celebre libro propone, secondo lo storico Carl Boyer, «il primo esempio di aritmetica sistematica comprendente i numeri negativi e lo zero».

Per molto tempo i matematici hanno considerato lo zero come un’”assenza di numero”. Solo più tardi la matematica indiana sarà la prima a includere lo zero nel suo sistema di numerazione.

(da scienzainrete, “Breve storia dello zero. E di un contagio” di Piero Greco)

PASSIAMO ALLA PRATICA…

RIESCI A TROVARE LA STELLA?

GITA A GRADO E AQUILEIA

Cari lettori,

vorrei parlarvi della gita che le classi seconde del nostro Istituto hanno fatto a Grado ed Aquileia un paio di settimane fa.

Siamo partiti in pullman intorno alle ore 8.15 e, verso le ore 9.00, siamo arrivati ad Aquileia e ci siamo fermati per una pausa merenda: c’era chi chiacchierava, chi improvvisava balletti, chi elemosinava la merenda da altri compagni e chi giocava a briscola.

Subito dopo abbiamo iniziato un tour guidato della Basilica di Aquileia, che è stato molto interessante ed istruttivo.

Siamo poi ripartiti alla volta di Grado e siamo arrivati per l’ora di pranzo.

Abbiamo mangiato il nostro pranzo al sacco portato da casa e poi un bel gelato, dopodiché abbiamo fatto una foto di classe sulla diga e abbiamo visitato la Basilica di Grado: una nostra compagna ci ha spiegato le caratteristiche della chiesa e la sua descrizione è stata arricchita dai dettagli forniti dal prof. Naliato.

Infine siamo ritornati a Udine abbastanza stanchi, ma felici.

È stata una bellissima gita!

Isotta Tomè

MATRIMONIO IN VISTA

Il giorno 26 novembre alle 10 : 30 si celebrera’ il matrimonio tra il nostro caro professor Matteo Del Fabbro e Francesca.

Gli abbiamo rivolto alcune domande:

1. QUANDO VI SIETE CONOSCIUTI?

Nel 2015 ad un incontro di pastorale giovanile nel contesto della parrocchia.

2. DOPO QUANTO TEMPO LE HA CHIESTO DI USCIRE?

Dopo tre anni, nonostante fossi interessato a lei già da un po'.

3. QUALI INTERESSI E PASSIONI AVETE IN COMUNE?

Ci piace molto la musica, infatti suoniamo insieme la chitarra. Ci piace andare in montagna, immersi nel verde, e viaggiare. Un altro interesse comune è la cucina.

4. COME LE HA FATTO LA PROPOSTA?

A gennaio nella romantica spiaggia di Lignano, al tramonto. Atmosfera più che perfetta.

5. QUAL E’ STATA LA SUA REAZIONE (DI FRANCESCA)?

Era molto contenta, nonostante sapesse già che sarebbe successo. Poi siamo subito andati a raccontarlo alle famiglie, rimaste entusiaste della notizia.

6. COSA POSSIAMO SAPERE IN ANTICIPO DELLA CERIMONIA?

Il prof Matteo Naliato, un mio caro amico (nonché nostro professore di religione) , canterà nel coro . Parlando di testimoni : i miei saranno due amici d'infanzia , mentre per Francesca sua cugina e una sua cara amica.

7. DOVE ANDRETE IN LUNA DI MIELE? MARE O MONTAGNA?

Prima andremo tre giorni in montagna. Durante le vacanze estive, faremo la vera e propria luna di miele. (NO SPOILER) Non abbiamo ancora deciso il luogo, siamo ancora indecisi.

FACCIAMO TANTI AUGURI AL PROF E A FRANCESCA! (E SPERIAMO DI SCOPRIRE COM’E’ L’ABITO DI FRANCESCA)

P. S. = Francesca sei una donna fortunata!


Ginevra Giatti

Vanessa Miscoria

Amelie Senici

Angelica Ventulini

GITA A CASTELMONTE

E’ stata la prima gita dell’anno ed è stata memorabile! Tra foto sfocate, look fantastici, pioggia scrosciante e discorsi seri ce n’è per tutti i gusti.

Il punto forte della gita doveva essere la passeggiata tra i boschi, ma, probabilmente a seguito delle preghiere dei più pigri, il destino ci ha riservato una giornata di pioggia inarrestabile.

Siamo arrivati in autobus e, inevitabilmente, è iniziato a piovere quindi ci siamo rifugiati sotto i portici dove ci siamo messi a chiacchierare del più e del meno.

Successivamente siamo passati ad un’attenta analisi del fantastico look del prof. Naliato, che però non poteva essere messo a confronto con quello imbattibile della gita a Grado dell’anno scorso.

All’improvviso sembrava che avesse smesso di piovere, quindi abbiamo deciso di andare a gironzolare su e giù, in attesa della messa, ma, sfortunatamente, la pioggia si è ripresentata prepotentemente e ovunque si potevano vedere persone ammassate sotto un unico ombrello per ripararsi.

Ci siamo poi avviati in chiesa dove abbiamo potuto assistere alla strabiliante lettura di suor Ivana.Dopo canti, un paio di intoppi e qualche risata siamo scesi nella cripta e abbiamo trovato un libro su cui poter scrivere i nostri nomi e le nostre preghiere.

Siamo usciti, poi, a far merenda e ci siamo messi a parlare con i proff. di poesie e degli esami che si stanno avvicinando, giusto per allentare la tensione!

Suor Ivana ci ha comunicato che saremmo potuti andare a mangiare qualcosa al baretto di fronte alla chiesa oppure ad acquistare un piccolo ricordo al negozietto lì vicino, ma che saremmo dovuti tornare ad un’ora stabilita: guai a chi faceva tardi!

Appena ricevuta questa notizia la maggior parte delle persone si è fiondata nel negozietto di souvenir: alcuni di noi sono usciti da lì con bottini ricchissimi!

Ci siamo recati tutti al bar a prendere un caffè o dei toast appena sfornati (solo per i più fortunati!).

Dopo lo shopping sfrenato, siamo tornati nel piazzale principale dove abbiamo fatto la foto finale grazie alle doti da coordinatore e fotografo del prof. Di Giusto.

Tornando verso gli autobus abbiamo potuto assistere alle cadute di svariati compagni a causa delle strade di ciottoli completamente bagnate.

In corriera abbiamo cantato le hit estive ed abbiamo continuato a parlare con i professori degli esami per farci promettere che “non ci mangeranno”! Alcuni di noi hanno cercato di convincere i proff. a non interrogare in cambio di dolciumi e cioccolato.

Una volta tornati a scuola abbiamo parlato della gita e al suono della campanella ci siamo precipitati giù dalle scale, stravolti ma felici!


Lucrezia Cupitò

Giorgia Grattà